Warehouuse Deck by Antonio Argus

Warehouuse Deck by Antonio Argus

Inception by Antonio Argus

Inception by Antonio Argus

Carte ESP di Matteo Filippini

Carte ESP di Matteo Filippini

Warehouuse Deck by Antonio Argus

Antonio Argus ci presenta un mazzo di carte rivolto ai mentalisti che non e’ il classico da gioco francese / americano, non e’ con i simboli ESP, nè gli amati tarocchi… è completamente diverso, ed apre nuove possibilità di presentazione ed ambientazione.

Il mazzo si ispira al fantomatico magazzino dei servizi segreti americani dove vengono immagazzinati i reperti da caratteristiche “soprannaturali” e “misteriose”, popolarizzato dal film “Indiana Jones ed i predatori dell’arca perduta” e dalla più recente serie televisiva “Warehouse 13“.

Questo permette di discostarsi dal mazzo di carte da gioco e dai “bizzarri” tarocchi, permettendo ambientazione che possono prendere spunto nel fantastico e fantascientifico, partendo da Edgar Allan Poe, passando da Tesla, un salto in X-Files, fino ad arrivare a Fringe con la sua divisione rossa e nera.

Le carte sono leggermente più grandi delle carte da poker standard, ed il mazzo e’ segnato, permettendo di divinarne il valore, il colore, il numero di archiviazione di nove cifre presente sotto i simboli e personaggi raffigurati ed il loro orientamento.

Il Warehouse Deck viene accompagnato dalla possibilità di scaricarne le istruzioni e tre piacevoli effetti di Francesco Busani, Luca Volpe e Antonio Argus stesso.

Mi permetto di riportare un passo delle istruzioni per illustrarvi le possibilità di storytelling che offre:

“Le stesse immagini del Warehouse Deck sono una fonte d’ispirazione. Puoi scegliere una carta al giorno e cercare informazioni su ciò che è rappresentato usando Wikipedia, o qualunque altro sito web o libro.”

E questo dice praticamente tutto!

Ordina entro le 12:00

Per riceverlo dopo 48 ore

(Escluso Sab Dom e festivi)

38,00 €
SKU
1892
Warehouuse Deck by Antonio Argus è disponibile per l'acquisto in incrementi di 1
Antonio Argus ci presenta un mazzo di carte rivolto ai mentalisti che non e’ il classico da gioco francese / americano, non e’ con i simboli ESP, nè gli amati tarocchi… è completamente diverso, ed apre nuove possibilità di presentazione ed ambientazione.

Il mazzo si ispira al fantomatico magazzino dei servizi segreti americani dove vengono immagazzinati i reperti da caratteristiche “soprannaturali” e “misteriose”, popolarizzato dal film “Indiana Jones ed i predatori dell’arca perduta” e dalla più recente serie televisiva “Warehouse 13“.

Questo permette di discostarsi dal mazzo di carte da gioco e dai “bizzarri” tarocchi, permettendo ambientazione che possono prendere spunto nel fantastico e fantascientifico, partendo da Edgar Allan Poe, passando da Tesla, un salto in X-Files, fino ad arrivare a Fringe con la sua divisione rossa e nera.

Le carte sono leggermente più grandi delle carte da poker standard, ed il mazzo e’ segnato, permettendo di divinarne il valore, il colore, il numero di archiviazione di nove cifre presente sotto i simboli e personaggi raffigurati ed il loro orientamento.

Il Warehouse Deck viene accompagnato dalla possibilità di scaricarne le istruzioni e tre piacevoli effetti di Francesco Busani, Luca Volpe e Antonio Argus stesso.

Mi permetto di riportare un passo delle istruzioni per illustrarvi le possibilità di storytelling che offre:

“Le stesse immagini del Warehouse Deck sono una fonte d’ispirazione. Puoi scegliere una carta al giorno e cercare informazioni su ciò che è rappresentato usando Wikipedia, o qualunque altro sito web o libro.”

E questo dice praticamente tutto!
Scrivi la tua recensione
Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi o crea un account